coccarda_2016_premiato-150x150

Risparmio garantito con i centralini VOIP

siseco voipIl termine VOIP è l’acronimo di Voice over Internet Protocol (Voce tramite protocollo Internet). Con esso si identifica una tipologia di servizi di comunicazione vocale basata su una tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione telefonica sfruttando una connessione Internet.

  1. Costi più contenuti
  2. Costi di gestione, realizzazione della rete nulli
  3. Incrementi funzionali sempre più avanzati

RISPARMIO GARANTITO CON I CENTRALINI VOIP

Una delle funzionalità che, in un contesto aziendale, rende gli apparati come icentralini VOIP indispensabili nella gestione client-oriented, è la possibilità di unainterconnettività operativa spinta al massimo con le soluzioni CRM (Customer Relation Management), che non vanno intese come semplici adozioni di software CRM dedicato alla gestione dei rapporti con il cliente, ma vanno viste come delle head- lines strategiche cui devono attenersi tutte le risorse inserite nei meccanismi aziendali.

  1. Risparmio sui costi della bolletta
  2. Aumento della produttività e competitività aziendale
  3. Miglioramento delle comunicazioni fra fornitori e clienti

Attraverso questo tipo di relazione, si rende possibile la sinergia applicativa tra, per esempio, una comunicazione telefonica entrante, gestita attraverso il centralino VOIP, ed il software CRM che sovrintende alla gestione delle chiamate inbound. Inoltre il centralino VOIP consente la visualizzazione automatica dei dati e delle informazioni del cliente chiamante sui video degli addetti, rendendo possibile una gestione della situazione relazionale estremamente efficiente dal punto di vista qualitativo questo perché si collegano direttamente tramite scheda integrata VoIP alla rete LAN aziendale.

Dal punto di vista della valutazione e determinazione dei costi, utilizzando i servizi VOIP si può definire che i costi connessi alle chiamate sono, prima di tutto, indipendenti dalla durata delle telefonate, in quanto la base tariffaria delle tariffe ADSL è, nella quasi totalità, di tipo FLAT e quindi predeterminata per definizione. In tale maniera, grazie ai servizi VOIP, è quindi possibile avere un controllo del budget di spesa che può venire gestito con scostamenti minimi in fase di consuntivazione.


 

RICHIESTA DEMO

RICHIESTA DEMO

Invia senza impegno la richiesta per una dimostrazione della soluzione, grazie

 


 

Il centralino Voip può essere definito un apparato per le gestione di telefonia via Internet. Per utilizzare la tecnologia Voip, ovvero le chiamate tramite una rete privata – internet, intranet o lan – è necessario non un semplice centralino, ma un centralino dedicato: centralino telefonico deve essere collegato alla rete pubblica IP, in questo caso la soluzione più adatta è quella di utilizzare la nuove linee ADSL che oggi consentono di trasportare la banda larga necessaria al Voip.

Infatti l’acronimo VOIP riporta le iniziali di Voice Over Internet Protocol e quindi un centralino VOIP sarà uno strumento che prevede la gestione di comunicazioni telefoniche e dati “Internet based”.

Nonostante questa premessa, è necessario evidenziare che i servizi gestiti dai centralini VOIP non devono obbligatoriamente viaggiare attraverso Internet, ma possono anche usare come “veicolo” una qualsiasi rete locale IP o Intranet, per esempio una LAN, all’interno di un edificio o di un gruppo di edifici.

I collegamenti che vengono gestiti dai centralini VOIP prevedono che ogni utenza, sia essa un normale PC che un cosiddetto telefono VOIP, venga individuata in maniera univoca da un numero che permette l’identificazione da parte del software di gestione della macchina con la quale viene effettuata la comunicazione. Attraverso questo meccanismo i centralini VOIP renderanno possibile lo scambio di pacchetti dati che verranno resi fruibili come comunicazioni vocali.

Il centralino VOIP, in questo ambito, consiste generalmente in un server sul quale viene installato il software di gestione principale cui fanno riferimento i vari client che normalmente hanno, se si tratta di PC, un aspetto grafico di tipo user-friendly che ricorda a grandi linee la tastiera di un normale apparecchio telefonico, magari di tipo un po’ più avanzato di quello casalingo.

Per individuare la capacità adeguata per un centralino VOIP è opportuno valutare con attenzione queste 3 voci:Numero di linee esterne. E’ importante scegliere una configurazione di base che consenta un collegamento flessibile sia in funzione delle linee disponibili al momento ma anche in funzione di possibili futuri ampliamenti di linee. E’ consigliabile prevedere almeno una porta per futuri ampliamenti e connessioni alle reti VoIP di nuova generazione.

Numero massimo interni: Questo numero deve esprimere il totale complessivo dei telefoni che si prevede di installare. Normalmente i derivati interni si attestano su schede modulari di capacità da 4 – 8 – 16 derivati. Nelle piccole e medie aziende è consigliabile orientarsi su centralini telefonici che consentano un risparmio nella modularità minima di 4 derivati in caso di ampliamento. Anche in questo caso è consigliabile prevedere uno o due porte in più per futuri ampliamenti.

Numero dei posti operatori Nei centralini VOIP di nuova generazione, questa funzione può essere attribuita a uno o più derivati multifunzione ed anche ai singoli PC evitando l’uso di costosi e tradizionali posti operatori.